Federazioni (tutte le notizie)

Calogero Brancatelli nonno decorato al V. M.

Domenica cinque ottobre 2014, la Federazione Provinciale dell’Istituto del Nastro Azzurro e in particolare il Comitato delle dame che collabora nell’organizzazione, ha partecipato alla settima edizione della Festa dei nonni, manifestazione socio-ricreativa-culturale organizzata dalla Federspev, sezione di Messina, presieduta dal prof. Antonino Arcoraci. L'incontro si è tenuto all’Auditorium Palacultura di Messina dinanzi a un folto pubblico.

Animali in guerra.

Da poco è stato trasmesso in televisione il film "War horse",  che narra la storia di un giovane agricoltore inglese e del suo cavallo, coinvolti nella 1^ Guerra Mondiale: un commovente ricordo dei fedeli servitori dell'uomo che hanno saputo, grazie a quell'ancestrale rapporto che li lega a noi, trasformarsi in veri soldati. Nella giornata (4 ottobre), in cui si festeggia S.Francesco,Patrono d'Italia e degli animali, dedico loro queste brevi note.

Scomparsa Socia Anna Maria Gozzi

La Federazione di Ferrrara annucia, con profondo dolore, la scomparsa della Socia Anna Maria Gozzi.
Ha fatto parte del Consiglio Direttivo per ventidue anni ricoprendo sempre l'incarico di Segretaria-Tesoriere, chiamata a tale importante ed impegnativo compito dal Comandante Giorgio Zanardi.
Di carattere riservato e di grande cultura, ha riversato nella Federazione le capacità imprenditoriali dimostrate nella vita privata.

CAMBIO DI COMANDANTE AL 32° REGGIMENTO GENIO GUASTATORI

Lo scorso 5 settembre, su invito del 32° Reggimento Genio Guastatori, il Labaro della Federazione del Nastro Azzurro di Asti, portato dal Vice Presidente Marco Montagnani, ha partecipato al cambio di comandante del 32° Reggimento Genio Guastatori. Al Colonnello Ovidio Esposito è subentrato il parigrado Francesco Ponchia. La cerimonia si è svolta presso la caserma “Cavour” di Torino, sede del reparto, alla presenza del Generale Massimo Panizzi, Comandante della Brigata Alpina “Taurinense”.

15° Raduno Alpini del 4° Raggruppamento a Linguaglossa Etna Nord

La prima giornata del 15° Raduno degli Alpini del 4° Raggruppamento ANA Associazione Nazionale Alpini, svoltosi a Linguaglossa Etna Nord, è stata dedicata alle escursioni sui crateri della Montagna, gli ospiti hanno avuto modo di osservare l'Etna da vicino, con il suo pennacchio perennemente fumante. Un clima torrido ha accompagnato i tre giorni di festa, questa è la Sicilia, una montagna circondata dal mare e con un sole che gli da vita e la illumina.

La consegna della "Piastrina" appartenuta all'Alpino Giuseppe De Luca

La cerimonia di consegna della piastrina di riconoscimento dell'Alpino Giuseppe De Luca nato a Messina il 15 settembre 1921 e morto durante la prigionia in terra di Russia, si è svolta giovedì 18 nel Centro Sociale di Giampilieri Messina.

Il tram Brescia-Carpenedolo.

Settanta anni fa,alle ore 12.50 del 15 settembre 1944,alcuni aerei da caccia,presumibilmente inglesi attaccarono e colpirono con mitragliatrici e spezzoni un facile bersaglio: il tram carico di civili che prestava servizio sulla linea Brescia-Carpenedolo.Tra i lamenti dei feriti e le grida di terrore dei superstiti,il convoglio frenò bruscamente e,chi ne fu in grado,si diede alla fuga per timore di un secondo attacco,cercando scampo nella campagna circostante.Un passeggero rimasto incolume,il sedicenne Renato Gradis da Gualdo Cattaneo (Pg),bersagliere della RSI arruolato nel Btg.

Il revolver che accese la scintilla della Grande Guerra.

L'ultimo numero del nostro periodico,"Il Nastro Azzurro",riporta in copertina l'immagine dell'attentato di Serajevo.Può soddisfare una curiosità sapere che l'arma usata da Gavrilo Princip per uccidere l'Arciduca Francesco Ferdinando e la moglie Sophie,fu una pistola austriaca (!) mod.1898.Le prime armi progettate da Leopold Gasser crearono qualche difficoltà agli utilizzatori finchè il fratello Johan,valendosi di un precedente progetto di August Rast e con la sua collaborazione,produsse un'arma di ottima fattura,camerata per una cartuccia da 8 mm,di

Comandante Giorgio Zanardi

Il 9 settembre 1913 nacque a Ferrara Giorgio Zanardi che tutti noi ricordiamo come il "Comandante".
La Federazione desidera ricordarlo quale "un soldato un italiano" come lui volle definirsi ma anche quale grande Presidente della Federazione di Ferrara e Presidente Nazionale dell'Istituto.
Che dal cielo protegga l'Istituto e l'Italia!

Attentato "gappista" dell'8 agosto 1944.

All'inizio di agosto del 1944,gli Alleati sono ormai arrivati agli Appennini e dai vicini campi d'aviazione ,ogni giorno,si levano in volo per bombardare le strade della pianura Padana.L'afflusso dei viveri dalla campagna si riduce quasi a zero ed in città (Milano),si comincia a soffrire letteralmente la fame . C'è soprattutto scarsità di latte ed ovviamente i primi a patirne le conseguenze sono i bambini ed i neonati.

Pagine