Federazioni (tutte le notizie)

COMFODI SUD, Napoli "L'Esercito Combatteva" ospiterà "Azzurro che Valore"

Il giorno 15 marzo presso il COMFODI SUD di Palazzo Salerno di Napoli, i consiglieri nazionali Rocco Galasso (Fed. Potenza) e Pasquale Parente (Fed. Napoli) hanno incontrato il Comandante Gen. (D) Salvatore Polimeno per definire la collaborazione che l'Istituto del Nastro Azzurro offrirà in occasione delle iniziative istituzionali del Centenario della Grande Guerra del prossimo mese di maggio nell'ambito del programma nazionale "L'Esercito Combatteva". Sono intervenuti alla riunione il Col. Sinopoli, il Ten.Col. Grilletto ed il Ten. Col. Guarnera.

7° Trofeo di Sci Fed. Prov.le di Sondrio dell'Istituto del Nastro Azzurro

La Federazione Provinciale di Sondrio organizza in data 20 marzo 2016, nell’ambito della gara di sci denominata “7° Trofeo Alpini Aprica”, organizzata dall’omonimo Gruppo Alpini, una proprio Trofeo di sci, che verrà dedicato al Past President della Federazione Magg. Gino Dott. Azzola C.G.V.M..

STELE INAUGURATA DAI GRANATIERI DI SARDEGNA – IL LABARO DEL NASTRO AZZURRO DI LATINA MARCIA NELLA PICCOLA COMUNITA’ DI BORGO BAINSIZZA (LT)

Su iniziativa della Sezione Granatieri di Sardegna di Latina, in una magnifica domenica primaverile, i Granatieri di Sardegna si sono riuniti presso il piccolo borgo rurale di Bainsizza ( Latina), per inaugurare la Stele in memoria dei Granatieri Caduti di tutte le Guerre. Restaurata dalla Sezione di Latina, è stata ufficialmente presentata alla cittadinanza il 21 febbraio scorso, alla presenza delle Autorità Militari, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e delle più alte cariche del Sodalizio.

Battaglia d'Adua 120° anniverssario

2 marzo 2016 si è svolta, alle ore 11.00 la commemorazione del 120° anniversario della Battaglia di Adua, presso il monumento dedicato alla batteria Masotto, sul piazzale della passeggiata a mare di Messina.

Lo spionaggio nella prima Guerra Mondiale (2^ parte)

Fin dal principio della guerra,dal Comando Navale austriaco,fu stabilito a Zurigo un ufficio di spionaggio il cui responsabile era il Linienschiffkapitan Mayer,dalle direttive del quale derivò l'affondamento della "Brin" e del "L.

Lo spionaggio nella prima Guerra Mondiale (1^ parte).

Già alla fine del 1900,a Roma,esisteva,presso il Capo di Stato Maggiore,un Ufficio Informazioni,diretto dal Colonnello di SM De Chaurand De Saint Eustache,che poteva contare sulla collaborazione di due soli addetti:un Capitano segretario ed un Ufficiale dei Carabinieri,entrambi senza esperienza specifica e privi di copertura finanziaria.Nei quattordici anni successivi,con l'alternanza di quattro Colonnelli al comando,il Servizio Informazioni del Regio Esercito,cominciò a disporre della somma di 30000 Lire annue,con la quale riusciva a rimborsare sei o sette informatori fissi,ad acquist

DOPO I CANNONI IL SILENZIO – I RAGAZZI DEL ’99 - L’ISTITUTO DEL NASTRO AZZURRO DI LATINA E LA HERALD EDITORE RACCONTANO PAGINE DI STORIA DI GIOVANI SOLDATI AL FRONTE PER COMMEMORARE IL 1° CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA

A conclusione della mostra storica “ Dopo i cannoni il silenzio – i ragazzi del ’99 : storie di giovani soldati” esposta a palazzo M, in corso della Repubblica a Latina, la Federazione del Nastro Azzurro di Latina, la Herald Editore e la Scuola Nautica della Guardia di Finanza di Gaeta, possono ritenersi soddisfatti per il successo che questa ha ottenuto in campo provinciale. Grande impegno è stato dato alla raccolta e all’esposizione della documentazione storica, che la dottoressa Isadora Medri ha curato con particolare meticolosità.

10 Febbraio 2016- Giornata del Ricordo (2^parte):il poeta Giacomo Noventa.

In aggiunta alla precedente rievocazione,una bella poesia di Giacomo NOVENTA,pseudonimo di GIACOMO CA'ZORZI,considerato uno dei più grandi poeti italiani del Novecento,anche perchè seppe esaltare al massimo la madre-lingua veneta.La lirica è dedicata al dramma delle popolazioni alto-adriatiche nell'immediato dopoguerra ed è una sorta di lamento di un pescatore profugo da Pola e descrive tutta la tragedia vissuta da tutti quegli uomini e donne strappate dalle loro terre.

Mi vegno da Pola, Son qua pa' un momento, Signore e Signori, No' féme parlar!

10 Febbraio 2016 : Giornata del Ricordo.

RICORDO le migliaia e migliaia di uomini,donne,anziani e bambini lasciati morire nel buio di una foiba,seppelliti vivi tra i morti: perchè si risparmiassero le pallottole.

RICORDO maestri,preti,soldati,operai,studenti seviziati ed uccisi dalle milizie comuniste jugoslave, nelle scuole,in strada,in chiesa,in casa propria.Cadaveri disseminati senza pietà lungo tutto il confine nord-orientale d'Italia.

Commemorata a Colda (Sondrio) la Battaglia di Nikolajewka

Domenica 31 gennaio gli Alpini di Sondrio hanno organizzato, con la collaborazione del personale della Federazione, la commemorazione della Battaglia di Nikolajewka.
La cerimonia ha avuto inizio con l'Alzabandiera sul piazzale antistante la chiesa alla presenza delle autorità civili e militari.

Pagine