Capitano Filippo ZUCCARELLO - MOVM

QUADERNI ON LINE.Indice gennaio 2017

 

 

 

 

 

GIORNATA DEL DECORATO

La Giornata Nazionale del Decorato si è conclusa ad Arezzo domenica 30 con una cerimonia celebrativa in Piazza della Libertà. Alla presenza del Gen.D. Gianfranco Rossi, Comandante dell'istituto Geografico Militare, l'Ing.Alessandro Ghinelli Sindaco della Città, il Presidente Nazionale dell'Istituto ed il Gen.C.A. Benito Pochesci, Presidente Nazionale Onorario dell'Associazione Nazionale Bersaglieri hanno pronunciato i discorsi ufficiali.

E' stata quindi scoperta nel cortile del Municipio una targa in memoria dei Caduti e Decorati Aretini e celebrata nel Duomo una solenne Messa in memoria dei Caduti.

Nel pomeriggio le Fanfare dell'Associazione Nazionale Bersaglieri di Siena e Torre Alfina hanno tenuto un conclusivo.

GIORNATA DEL DECORATO

La Giornata del Decorato 2017 è proseguita sabato 29 a Montevarchi con un convegno sul tema "Le Missioni di Pace ed il Valor Militare". Dopo le interessanti relazioni del Presidente Nazionale, del Direttore del CESVAM Gen. Coltrinari, del Gen. Minchiotti, del Prof. Ramaccia e del Dott. Cecini, vi sono state le testimonianze di tre Decorati al Valor Militare il 1° Mar.Lgt. Giampiero Monti, il Mar.Ca. Vincenzo Fanelli ed il Cap.Magg.ca.sc. Giuseppe Scalavino, e del Gen.B. Roberto Vannacci, Comandante della Brigata Paracadutisti "Folgore".

Successivamente il Col. Enrico Barduani, Capo Ufficio Pubblica informazione dello Stato Maggiore delle Difesa, ha presentato il libro "Caschi Blu Italiani".

Nel pomeriggio è stata intitolata una piazza a Alfredo Gori, Medaglia d'Argento al V.M. alla memoria e, successivamente, nel Parco della Rimembranza gli studenti dell'Istituto Comprensivo "Petrarca" hanno presentato "Gli alberi della Rimembranza raccontano" canti, letture e ricordi di Combattenti e Decorati della Grande Guerra.

GIORNATA DAL DECORATO

La Giornata Nazionale del Decorato 2017 è iniziata il giorno 28 aprile ad Arezzo nella Sala dei Grandi della Provincia dove è stato presentato il volume "Eroi della Grande Guerra - Le Medaglie d'Oro al V.M. della Toscana, i Caduti decorati al V.M. e i Ragazzi del 99 della Provincia di Arezzo" realizzato dal Consiglio Regionale della Toscana in occasione della Giornata del Decorato.

Successivamente è stato reso un omaggio alle Vittime Civili di Guerra di due eccidi nazisti perpetrati a Civitella Val di Chiana e San Pancrazio di Bucine.

Inaugurazione sede della Sezione di Vigevano

VIGEVANO 23 APRILE 2017

E’ stata inaugurata a Vigevano la sede della Sezione di Vigevano e Lomellina dell’Istituto del Nastro Azzurro, intitolata al Magg. dei Granatieri Camillo Venegone, Medaglia d’Argento al Valor Militare. Con un grande gesto di generosità i locali sono stati ceduti in comodato d’uso gratuito dalla Sig.ra Anna Venegone, in memoria del Padre.

Alla cerimonia, iniziata con una S.Messa nella chiesa di San Francesco, hanno presenziato il Sindaco di Vigevano Andrea Sala, il Presidente Nazionale dell’Istituto, l’Ispettore Regionale dell’Ass.Nazionale Carabinieri, I Presidenti delle Federazioni di Pavia e Novara e numerose Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Successivamento tutti i partecipanti, attraversando il centro storico di Vigevano, si sono trasferiti in corteo alla sede,  dove si sono tenuti gli interventi celebrative ed il taglio del nastro inaugurale.

Da rilevare la presenza della Sezione Madre dall’Associazione Granatieri di Sardegna di Milano con la propria Colonnella, il Presidente e una rappresentanza in uniforme storica.

Un rigraziamento particolare al Presidente della Sezione di Vigevano e Lomellina Calogero Modica, Medaglia d’Argento al Valor Militare.

AUGURI

LA PRESIDENZA NAZIONALE

FORMULA I MIGLIORI AUGURI DI

 

BUONA PASQUA

 

12 marzo 2017 Tolve (PZ) - Ricordato nel suo paese natìo Donato Sanità, MOVM del secondo conflitto mondiale.

Ricordato nel suo paese natìo Donato Sanità, MOVM del secondo conflitto mondiale.

L'iniziativa ha visto coinvolta la Federazione Provinciale di Potenza intervenuta con il labaro e con gli azzurri Matassini, Leone, Fierro e Claps.

Al termine della Santa Messa è stato proprio Vincenzo Matassini a tenere la commemorazione ufficiale. Il Presidente della Federazione Galasso ha invece tenuto un discorso in piazza prima dello scoprimento di una targa-ricordo ed ha partecipato alla deposizione della Corona ai Caduti Tolvesi.

Hanno preso parte molte autorità civili e militari ed è intervenuta da Milano la figlia del Decorato, signora Carolina Sanità. E' stata presente l'Associazione Nembo con il labaro della Regione Campania.

Donato Sanità nacque, appunto, a Tolve il 12 marzo 1917, si arruolò nel 1938: Paracadutista della Folgore, combatté su diversi fronti e, come Agente del S.I.M., si comportò sempre da valoroso.

Ottenne una promozione ad Aiutante di Battaglia per Merito di Guerra, due Medaglie d'Argento e due Croci al Valor Militare. Dopodiché, fu decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare perché l'8 settembre '43, nella zona di Viterbo, quale Sottufficiale, si offrì volontario per una rischiosa missione di guerra in territorio italiano occupato dai tedeschi, durante la quale venne ferito e, poi, travolto da una mina; la conseguenza fu l'amputazione della gamba sinistra e del piede destro.

INCONTRO CONVIVIALE DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE DI ASTI

Domenica 5 marzo, i soci della Federazione del Nastro Azzurro di Asti hanno preso parte all’oramai tradizionale incontro conviviale, prima del quale, il Presidente Filippo Scirè Risichella ha relazionato sulle attività della Federazione e dell’Istituto.

L’incontro ha visto la partecipazione di numerosi Soci e loro familiari. Fra questi, accompagnato dalla moglie, il Direttore d’orchestra Marcello Rota, neoiscritto alla Federazione, pronipote della MOVM Carabiniere Giovan Battista Scapaccino, prima Medaglia d’Oro al Valor Militare dell’Arma e dell’Esercito italiano.

LATINA: BORGO PODGORA ACCENDE LE SUE PRIME 90 CANDELINE ALLA PRESENZA DELLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE

Un appuntamento carico di emozioni dettate dai ricordi della storia di una comunità, quella di Borgo Podgora, che sabato 4 e domenica 5 u.s. si è ritrovata presso la parrocchia Santa Maria di Sessano per festeggiare i 90 anni della nascita della frazione. Un appuntamento importante per la città al quale hanno preso parte il Vescovo Mariano Crociata, il presidente della Provincia Eleonora Della Penna, il sindaco di Latina Damiano Coletta.

Pagine